jump to navigation

Rosticini (spiedini di pecora) 28 dicembre, 2012

Posted by pierinoilmissionario in Abruzzo, Il Paradiso del gusto, Ricette Regionali.
add a comment

ingredienti per 6 persone:                                                                          1 kg di carne di castrato o di pecora                                                                                                                                                                                    sale e pepe a mulinello

preparazione:
Tagliare a pezzetti la carne. Preparare il fuoco a legna e formare la brace.
Infilzare i pezzetti di carne in spiedini di legno, salare e pepare
abbondantemente.
Disporre ad arrostire i rosticini e servirli appena cucinati.

Parrozzo (dolce di Pescara) 20 giugno, 2011

Posted by pierinoilmissionario in Abruzzo, Il Paradiso del gusto, Ricette Regionali.
add a comment

per 6 persone:
120 g di zucchero 80 g di burro
60 g di farina 4 uova
60 g di fecola di patate 150 g di cioccolato fondente
60 g di mandorle dolci farina, sale
40 g di mandorle amare
Dopo aver sbollentato le mandorle in acqua bollente, sbucciarle e
pestarle nel mortaio con 2-3 cucchiai di zucchero, tanto da ridurle in
polvere.
Montare gli albumi a neve, piuttosto soda, salare appena.
A parte, montare i tuorli con lo zucchero rimanente, così da ottenere un
composto spumoso e bianco, cui unire la polvere di mandorle, la farina, la
fecola e il burro fuso raffreddato.
Quando l’amalgama apparirà liscio e omogeneo, aggiungere gli albumi.
Versare il composto nella tortiera imburrata e infarinata, quindi
cuocerlo in forno caldo, a 180°, per 40 minuti.
Sfornare il Parrozzo e lasciarlo raffreddare.
Fondere il cioccolato a bagnomaria, poi versarlo sopra il dolce rivestendolo
con uno strato sottile.
A piacimento è possibile decorare la superficie del Parrozzo con scaglie
di mandorle.
Dall’antica ricetta contadina di un pane impastato con farina gialla, a forma
semisferica, cotto nel forno a legna, detto «Pan rozzo».
Gabriele D’Annunzio gli diede il nome «Parrozzo».

Pasta con le zucchine e i fiori di zucca 2 giugno, 2011

Posted by pierinoilmissionario in CAMPANIA, Il Paradiso del gusto, Ricette Regionali.
add a comment

350 g di pasta 4 cucchiai di panna
4 zucchine 4 cucchiai di latte
12 fiori di zucca sale
½ cipolla olio d’oliva, burro
1 bustina di zafferano parmigiano grattugiato
Mondare i fiori di zucca e tagliarli a listarelle; tagliare a cubetti
piccolissimi le zucchine; tritare la cipolla.
In un largo tegame o padella far appassire la cipolla tritata con olio e
burro. Unire le zucchine e cuocere a fuoco lento, aggiungendo un pochino
d’acqua.
Intanto, a parte, amalgamare la panna con il latte e farvi sciogliere lo
zafferano. Cuocere la pasta al dente.
Quando le zucchine sono quasi cotte, unire i fiori di zucca e salare. A
fine cottura unire la panna con il latte e lo zafferano e mescolare
delicatamente (il sugo deve risultare liquido).
Scolare la pasta, versarla sulle zucchine e farla saltare nel tegame sul
fuoco.
Servire con parmigiano grattugiato.

Impepata di cozze 27 maggio, 2011

Posted by pierinoilmissionario in CAMPANIA, Il Paradiso del gusto, Ricette Regionali.
add a comment

per 4 persone:
4 dozzine di cozze prezzemolo
pepe succo di limone (facoltativo)
Raschiare e lavare le cozze, metterle in una padella larga e condirle con
abbondante pepe. Coprire con il coperchio e farle aprire a fuoco vivo
rigirandole spesso. Verso la fine aggiungere abbondante prezzemolo
tritato. Servirle con il guscio e il loro brodo; si può spremervi, se piace,
del succo di limone.
Con i molluschi così preparati tolti dai gusci e il loro sugo passato da un colino fine
si possono condire gli spaghetti.

Fiadone (torta di formaggio pasquale) 26 maggio, 2011

Posted by pierinoilmissionario in Abruzzo, Il Paradiso del gusto, Ricette Regionali.
1 comment so far

per la pasta: per il ripieno:
500 g di farina 500 g di formaggio di pecora
4 uova (o di capra) stagionato,
½ dl d’olio d’oliva grattugiato
½ bicchiere di latte 5 uova
½ bustina di lievito per dolci 1 bustina di lievito per dolci
pepe nero macinato al momento
noce moscata a piacere
burro per ungere la tortiera
Sulla spianatoia disporre la farina a cratere, sgusciarvi 4 uova, versare
l’olio e il latte, aggiungere il lievito e impastare per ottenere un impasto
liscio e discretamente morbido: coprire con una ciotola e lasciar
riposare per almeno 1 ora.
In una terrina mettere il formaggio grattugiato, le uova precedentemente
sbattute e il lievito; profumare con il pepe e la noce moscata e mescolare.
In una tortiera imburrata stendere la pasta, assottigliata con il
matterello, appena più grande da fuoriuscire di un paio di centimetri, e
ricoprirla con il composto di formaggio. Arricciare il bordo creando una
cornicetta; con la pasta avanzata fare dei cannoli sottili da disporre
sulla farcia, intrecciandoli a formare una grata. Sbattere l’uovo rimasto
e pennellare la torta.
Cuocere in forno caldo, 180°, per circa 40 minuti: il tempo di dorare.
Servire la torta tiepida o fredda.

Cac’ e ove (pallotte di pecorino e uova) 17 febbraio, 2011

Posted by pierinoilmissionario in Abruzzo, Il Paradiso del gusto, Ricette Regionali.
add a comment

per 6 persone:
per le pallotte: per il sugo:
300 g di formaggio pecorino grattugiato 500 g di pomodori maturi
200 g di pangrattato 1 spicchio d’aglio
6 uova ½ dl d’olio d’oliva
3 cucchiai di prezzemolo
1 spicchio d’aglio
olio d’oliva
In un’ampia padella versare l’olio, unire uno spicchio d’aglio tritato e i
pomodori tritati, precedentemente liberati della pelle, dei semi e
dell’acqua di vegetazione; mescolare e lasciare sobbollire adagio.
Nel frattempo in una ciotola ampia mescolare il pecorino con il
pangrattato e le uova, profumando con l’aglio e il prezzemolo tritati.
Ricavare da questo composto tante pallottole piccole, da friggere in
padella nell’olio bollente.
Scolarle e unirle al sugo di pomodoro. Mescolare, lasciare insaporire e
servire.